Prodotti

Prodotti

vino docg

Schietto

La parola schietto (stietto in toscano) indica una perfetta integrità di caratteri e di qualità per assenza di mescolanze, modificazioni ed artefazioni. La produzione di questo vino è ottenuta secondo il disciplinare della DOCG. Tre le tipologie con l’etichetta Schietto.

Chianti
Classico

Etichetta blu, vino di annata, 90% Sangiovese 10% cabernet sauvignon affinato in botte per un anno.

Chianti
Classico Riserva

Etichetta rossa, 90% Sangiovese 10% cabernet sauvignon affinato in botte per due anni.

Vernaccia di San Gimignano

La prima Denominazione italiana, etichetta gialla, vino bianco.


vino igt toscana

Don Paolo

Questo vino coniuga il vitigno toscano per eccellenza, il Sangiovese, con due vitigni internazionali, il Cabernet ed il Merlot, tutti coltivati in azienda.
Viene elevato per 13/14 mesi in barriques di rovere e affinato per altri 4 mesi in bottiglia. Il colore, il profumo, il sapore e la persistenza ne fanno un vino da “grandi occasioni”.

vino igt toscana

La Poiana

La poiana è un rapace diurno della specie Buteo-Buteo, di medie dimensioni, abbastanza comune in Italia. Una coppia di Poiane nidifica stabilmente nei boschi di Terre di Baccio e, spesso, è possibile osservarla volteggiare sulle vigne.
Prodotto da uve merlot in purezza, è maturato in barriques per 20 mesi con un successivo affinamento in bottiglia.

bollicine

Spumante

Selezionato dalla nostra azienda e prodotto in Trentino da uve Chardonnay, con il Metodo Classico (presa di spuma in bottiglia).

distillato

Grappa

La Grappa viene distillata partendo da vinacce di uve da vino Chianti Classico, nei caratteristici alambicchi di rame. Un periodo di affinamento in bottiglia di almeno tre mesi, conferisce morbidezza.

liquore

Vin Santo

Prodotto con il metodo tradizionale toscano, viene prodotto in un numero limitato di bottiglie.



specialità

Il Nostro Olio

Questo olio, dalle straordinarie qualità organolettiche e salutari, viene ottenuto frangendo le olive, raccolte a mano (“brucate”), delle tipiche varietà del Chianti: “frantoio”, “moraiolo” e “leccino” in prevalenza. Si gusta preferibilmente a “crudo” sulla tipica fetta di pane abbrustolita (fettunta), intingendovi le verdure crude (finocchio, sedano, carciofi ecc.) per condire insalate di campo, da aggiungere “a C” sulle tradizionali minestre contadine: ribollita e pappa al pomodoro.

specialità

Zafferano del Chianti

La coltivazione dello zafferano era molto fiorente sulle nostre colline nel tardo medioevo.
I fiori vengono raccolti a mano a partire dalla seconda metà di ottobre fino a tutto novembre, la mattina presto, in giornate asciutte. Poi inizia la fase più delicata di prelievo degli stimmi e la successiva tostatura leggera, per mantenerne le straordinarie caratteristiche di profumo e di colore. Lo Zafferano del Chianti è ottimo per condire ogni genere di pasta e il classico risotto, per frittate, per fare dolci e biscotti, da aggiungere al gelato per straordinarie ed originali ricette.


Booking online by Hotel.BB